FANDOM


Norman Jayden
Norman Jayden
Debutto Scena del crimine
Sesso Maschio
Età 34
Data di nascita 14 Agosto 1977
Stato Determinato dalle scelte del giocatore
Capelli Castani
Occhi Verdi
Occupazione Criminologo FBI
Motion Capture Leon Ockenden
Voce Alessandro Rigotti
...ci deve essere un indizio da qualche parte, quel bambino sta morendo e io non ho combinato un cazzo!

L'agente Norman Jayden è uno dei quattro personaggi selezionabili (gli altri tre sono Ethan Mars, Scott Shelby e Madison Paige) protagonista in Heavy Rain. Lui è un metodico e riflessivo agente dell'FBI, inviato per aiutare le forze di polizia locali nelle indagini sul conto dell' Assassino degli Origami. Jayden utilizza un dispositivo sperimentale chiamato ARI (Added Reality Interface), che gli permette di indagare nelle scene del crimine e di poter analizzare in maniera approfondita le prove in modo efficiente. Di contro lotta contro la sua dipendenza da una droga immaginaria chiamata Triptocaina che allevia le sofferenze degli effetti collaterali dell'uso intensivo di ARI.

Norman Jayden è stato creato tramite la motion capture sul modello di Leon Ockenden che ne cura anche il doppiaggio in lingua inglese; in Italia è doppiato da Alessandro Rigotti.

Avvertenza Spoiler — A seguire ci sono dettagli sulla trama.


PanoramicaModifica

Norman Jayden.jpg

Come con la maggior parte degli altri personaggi del gioco (esclusa la storia personale dell' Assassino degli Origami), poco o nulla si sa sulla vita passata e presente di Jayden durante gli eventi del gioco. E' stato inviato dal quartier generale dell'FBI di Washington DC per aiutare a sbrogliare il caso del Killer degli Origami. Oltre ad essere un famoso criminologo dell'FBI, possiede anche una laurea in psicologia criminale. Jayden usa la Triptocaina che gli permette di annullare gli effetti collaterali degli occhiali speciali ARI ma pur troppo ne sviluppa una forte dipendenza verso questa sostanza. Non si sa come si sia procurato la cicatrice presente sulla guancia destra. Dalla casa di sviluppo di Heavy Rain era previsto un DLC (Downloadable Content) sulla vita passata di Jayden in modo tale da spiegare nel suo personalissimo episodio previsto in Heavy Rain Chronicles molte cose sul suo conto, dove però di fatto solo un capitolo è stato rilasciato dallo sviluppo originario ormai abbandonato (Heavy Rain Chronicles: L'imbalsamatore).

PersonalitàModifica

Jayden è un criminologo dell'FBI, molto intelligente e riflessivo che utilizza la ragione al posto dell'impulsività al fine di risolvere i crimini. Risulta anche un pò asociale e sembra che abbia difficoltà a socializzare con gli altri specie in ambienti nuovi per lui. Si presenta simpatico e sembra capire al volo le persone grazie ai suoi studi di psicologia e non è capace di nascondere i suoi sentimenti tanto da apparire visibilmente sconvolto se è costretto a uccidere qualcuno. Nel gioco, la sua unica preoccupazione è salvare Shaun Mars. Infatti, se Shaun viene salvato ( ma non da lui ), Jayden rassegnerà le dimissioni dall'FBI a causa del suo orgoglio per aver fallito. Anche se è solitamente calmo e riservato, può perdere la calma contro coloro che lo provocano. Jayden è un po solitario, a differenza degli altri personaggi, e semobra non avere apparentemente alcuna famiglia o amici, né si è a conoscenza se abbia o no una vita sentimentale.

Jayden sembra anche portato per la musica, da come si evince dal capitolo: Jayden Blues. Tuttavia, forse è solo bravo grazie all'ausilio degli occhiali ARI anziché avere alcun vero talento per il pianoforte.

BiografiaModifica

FBI Back.jpg

Norman è specializzato nella conduzione di indagini forensi con un dispositivo sperimentale denominato ARI (Added Reality Interface). ARI non è altro che un componente hardware posto all'interno di un paio di occhiali da sole, che agisce come un tipo di schermo virtuale con immagini, informazioni ed una sorta di desktop in tempo reale. Se se ne fa utilizzo durante un rilievo di una scena del crimine, attraverso l'interfaccia di ARI, i dati e le analisi relative a ciò che si osserva si sovrappone all'immagine della scena del crimine sopra gli indizi pertinenti. Norman usa ARI per evidenziare indizi rilevanti all'interno di un determinato raggio a impulso attivato tramite il suo guanto abbinato al software. Norman, dunque, indossa anche un altro componente hardware abbinato ad ARI, un speciale guanto, che gli permette di interagire con i dati virtuali visualizzati attraverso gli occhiali. Utilizzando contemporaneamente questi due componenti, ARI catalogherà e immagazzinerà tutti i dati e i riferimenti incrociati con le banche dati pertinenti, mediante analisi, e geo-localizzazioni in tempo reale dove è possibile. ARI ha anche una funzione di registrazione video simile alla funzione di una videocamera. Quando viene indossato, registra ciò che gli occhiali da sole vedono e lo memorizza nel suo database interno per un futuro riferimento. Norman aggiorna costantemente i suoi indizi e dati che raccoglie tramite ARI.

Gli agenti di polizia del locale distretto, dove accadono questi spiacevoli rapimenti, rimangono molto risentiti e gelosi dato che i suoi metodi avveneristici e la sua stessa presenza è vista come uno scavalcamento di ruoli. Benchè tale ostilità è palese (vedi Carter Blake) egli si sforza comunque di mettere insieme gli elementi e le prove prima che la situazione degeneri e diventi troppo tardi prima dei una futura azione dell' Assassino degli Origami.

Norman è pur troppo dipendente da Triptocaina, una sostanza chimica blu conservata in una mini-fialetta. La Triptocaina sembrerebbe una droga illegale, ed altre informazioni a rigurdo questa sostanza è attualmente sconosciuta ( e mai del tutto spiegato nella narrazione o altro nel gioco), si suppone che essa è utilizzata per controbilanciare gli effetti collaterali di un uso eccessivo e intensivo di ARI. Inoltre, sembrerebbe forse essere la Triptocaina la vera fonte dei sintomi (sangue dal naso, pallore nella carnagione, dolori interni, vertigini, sanguinazione del bulbo oculare, tremori, ect...) ma non ARI. Anche questa ipotesi non è mai stata spiegata e queste sue esperienze portano ad una ambiguità di pensiero. Durante la narrazione, il giocatore ha la possibilità di scegliere se essere complici nel far diventare totalmente dipendendente Norman o fargli resistere all'impulso delle dosi nelle varie circostanze mentre cerca di risolvere il caso dell' Assassino degli Origami.

Norman Jayden in Heavy RainModifica

Norman Jayden compare per la prima volta nel 5 ° capitolo del gioco, "Scena del crimine" in cui incontra e fa conoscenza con il tenente Carter Blake che indaga sulla nuova vittima dell' Assassino degli Origami, Jeremy Bowles. La sua effettiva presentazione di sé è data nel capitolo "Benvenuto, Norman" dove incontra il capitano Leighton Perry e per la prima volta Ethan Mars (se non ha preso la Triptocaina, nelle scelte da fare...). Dopo questi eventi lo vediamo nella saletta del briefing dove presenterà il suo personale lavoro sul profilo dell'ipotetico Assassino degli Origami a Blake e Perry, dove avrà la sua prima disputa con Blake. Più tardi, lui e Blake si recano alla residenza di Nathaniel dove continuano ancora a punzecchiarsi. Quando Blake comincia a ricorrere alla violenza verbale e psicologica contro Nathaniel, quest'azione irrita notevolmente Norman,fino a quando Nathaniel non estrae una pistola per difesa in totale confusione mentale, e qui abbiamo occasione con Norman Jayden di eseguire la nostra prima cruciale decisione: sparare o non sparare su Nathaniel?

A seconda della nostre scelte Carter Blake e Jayden discuteranno in proposito su questo evento nel prossimo capitolo, il "Mercato coperto". Nel capitolo "Mercato coperto" assisteremo alla discussione in auto tra Jayden e Blake finché il sospetto Korda, non apparirà e i due cercheranno di bloccarlo alle prime domande. Korda scappa non appena si trova di fronte ai due, e può essere sia bloccato da Norman o meno a seconda delle nostre azioni in gioco e con la loro riuscita o meno nel pigiare i tasti al momento giusto. Se Korda è catturato, sarà interrogato in una cut scene finale di questo capitolo. Indipendentemente dal fatto che Korda sia catturato o no, Grace Mars, la ex-moglie di Ethan nello stesso capitolo, alla stazione di polizia accuserà il suo ex coniuge con dichiarazioni pesanti e insensati come ad esempio "... sogna corpi annegati nella pioggia" e fornisce informazioni sulle sedute di suo marito dallo psicoanalista, il tutto forse preda delle emozioni per la perdita di suo figlio. Norman e Blake per avere più informazioni su Ethan Mars, divenuto ora nuovo sospettato alla vicenda, nel capitolo "Psichiatra e cazzotti" si recheranno alla Ego dove interrogheranno il suo analista. Indipendentemente dalle azioni e scelte da eseguire con Norman Jayden, Blake, pur essendo brutale o no, avrà successo nell' ottenere dallo psicologo importanti rivelazioni scoprendo così che le affermazioni di Grace su Ethan risultano essere vere (la presenza di origami fatti da Ethan nei stati di incoscienza). Blake, con grande fastidio e dissenso di Norman, ordinerà a tutti i poliziotti disponibili di cercare Ethan ovunque in lungo e in largo, pensando in maniera unilaterale che lui è il solo assassino (divenendo la sua unica tesi a seguire della vicenda). Norman Jayden appare nel capitolo di Madison, ovvero il "Fuggitivo" , sempre in compagnia del tenente Blake, dopo aver individuato Ethan Mars grazie ad una pattuglia a Marble Street cercando così di arrestarlo, cogliendolo di sorpresa, definitivamente. Madison Paige d'altro canto fa la sua comparsa provvidenziale aiutando Ethan a fuggire dalla cattura di Norman e Blake. Ethan può arrestare anche Madison Page se non si è abbastanza veloci durante gli eventi della fuga. Se Ethan viene arrestato, Norman lo interrogherà con Blake nel capitolo "In arresto".

Prima del capitolo dell'arresto e/o dopo quello del fuggitivo, Norman esamina le prove e trova una connessione con un nuovo personaggio: Mad Jack. Se nel caso Ethan riesce ad evadere e non riesce a farsi arrestare, prima dell'evento dell'esamina delle prove, Norman sarà visto nella sua stanza con la quest della Triptocaina. Qui Norman può resistere o assumere la Triptocaina, scelta che dipende da noi. Dopodiché Jayden si confronterà con Mad Jack, nell'omonimo capitolo, ma quest'ultimo non sarà di alcuna cooperazione o di aiuto alle indagini, cosa che porterà Norman a fare uso di ARI. Nella perlustrazione Jayden trova delle tracce di sangue ed un teschio umano, cosa che porterà ad una reazione violenta di Mad Jack che estrarrà subito una pistola puntandola alla testa di Norman. Se Norman Jayden non riesce a scappare sotto questa minaccia, egli sarà fatto voltare da Mad Jack e sarà sparato morendo. Se riesce con uno stratagemma a liberarsi, sarà invece Jayden a tenere sotto tiro Mad Jack, ottenendo anche una confessione a riguardo della macchina ricercata dalle precedenti analisi con ARI. Mad Jack parlando rivela anche che egli era in affari con un certo Paco. Norman Jayden in procinto di arrestare Mad Jack, ha nuovamente i sintomi della dipendenza dalla Triptocaina cercando di prendere la fialetta dal suo taschino. Contemporaneamente deve concentrarsi anche sulle reazioni di Mad Jack tenendolo sotto tiro, e dunque se si riesce a schiacciare i giusti tasti in combinazione, vedremo Mad Jack ammanettato terminando così il capitolo. Se invece si fallisce nell'operazione, allora si passerà alla prossima fase del capitolo. Norman Jayden avendo perso i sensi si risveglierà nella sua auto mentre sta per essere compattata. Dunque bisogna fuggire al più presto prima che l'auto venga distrutta completamente. In caso contrario, egli morirà. Se si riesce nell'impresa, Jayden si batterà con Mad Jack, dove anche qui nella lotta c'è sempre il rischio di finire morto se non eseguiremo le giuste mosse.

Proseguendo gli eventi, Jayden sulla pista fornita da Mad Jack, entrerà nel locale "Blue Lagoon" nel nuovo capitolo "Acquario" per cercare e interrogare Paco Mendez. Mentre ci incammineremo verso la stanza di Paco, vedremo in contemporanea Madison Paige camminare dietro di lui che se ne va (evento solo se Madison Page sopravvive al dottore pazzo nel capitolo "Il dottore"). L' Assassino degli Origami ucciderà Paco, una volta che Norman Jayden giunge dietro la porta della stanzetta dove si trova quest'ultimo. Jayden scoprendo Paco morto viene aggredito da un'ombra sconosciuta mascherato. Se si fallisce troppe volte nell'esecuzione dei comandi, Jayden morirà, in caso contrario se ci si riesce, egli vivrà, e l'assassino scapperà lasciando importantissimi indizi per il prosieguo della storia (e dei trofei...).

Nel capitolo "Risolvere il rompicapo", Norman Jayden sarà completamente frustrato dalla difficoltà di ricavare le giuste deduzioni per il risolvere del caso e il giocatore, dunque, deve cercare di utilizzare ARI per ottenere più indizi possibili per risalire all'identità dell'assassino degli origami. Si può:

  • rinunciare a risolvere la quest;
  • risolvere il puzzle degli indizi;
  • accusare Carter Blake di essere l'assassino, provocando però un'accusa falsa, e ciò comporterà come un fallimento della quest;
  • se durante la ricerca degli indizzi si trascorre troppo tempo durante l'esecuzione di ARI si rischia di morire (forse a causa di ARI o dalla dipendenza di Triptocaina non soddisfatta).

Successivamente a questo evento Norman Jayden può essere chiamato telefonicamente da Madison Paige nel capitolo "La casa dell'assassino" e venire così a conoscenza del luogo di prigionia del piccolo Shaun Mars. Da notare che Jayden non può essere telefonato se viene ucciso.

Se Norman è dunque vivo e riesce in un modo o nell'altro a trovare la posizione corretta, si andrà con lui nel capito "Il vecchio magazzino". I risultati di questo capitolo varierano a seconda delle scelte fatte nei precedenti capitoli e potremo trovare Jayden da solo, o in compagnia di Madison e/o Ethan. Se in questo capitolo Norman Jayden è:

  • solo: egli infatti salverà Shaun, ma si troverà a combattere Scott Shelby, e qui sia Jayden che Scott possono morire.
  • con Ethan: Ethan viene bloccato da Scott, e prima che lui lo spari, Norman Jayden appare correndo e lo induce al combattimento sul nastro trasportatore, dove qui uno di loro ha il rischio di morire. Ethan salva Shaun.
  • con Madison: Norman appare con Madison e gli chiede se ha trovato Shaun. Prima che di salvarlo, Norman viene colpito da Scott perdendo i sensi, e cerca poi di uccidere Madison, ma lei fugge e loro combatteranno intorno alla banchina portuale. Qui Norman Jayden può salvare Shaun. Se Madison sopravviverà al confronto, Norman apparirà e salverà Madison sparando su Scott. Se Madison viene uccisa, Norman lascia Shaun in un luogo sicuro.
  • con Ethan e Madison: Ethan salva Shaun mentre Norman lotta con Scott sempre sul nastro trasportatore. Dopo la lotta, Madison dovrà tentare di entrare nel magazzino per avvertire Ethan avvisandolo che è presente la polizia ed hanno cattive intenzioni, e se lei non riesce nell'intento, Ethan morirà, se invece Madison scappa dalla polizia e riesce ad avvisare Ethan, lui vivrà.

Modifica

Norman Jayden è il secondo personaggio con più possibili finali avendone quattro a disposizione ( venendo dietro a Ethan che ne possiede sette). A seguire gli Epiloghi in ordine dal peggiore al migliore:

  • Integrato - Il tenente Blake e il capitano Perry discutono del funerale di Norman Jayden, dove Blake rifiuta felicemente la partecipazione. Blake prova ARI e nel farlo rimane scioccato nel trovare l'anima di Norman stesso all'interno dello spazio virtuale.
  • Attraverso lo specchio - Jayden sente una voce fuori campo e discute con essa sul suo senso di colpa per non aver salvato Shaun il tutto in uno degli ambienti virtuali di ARI. La voce mette in guardia Jayden circa l'abuso sconsiderato di Triptocaina, e gli rivela anche che il farmaco può averlo colpito più di quanto non si renda conto. La voce si rivela essere una copia dello stesso Norman Jayden, proprio come è visto nel finale Integrato. La scena finisce con Norman che si trova riverso su pavimento intorno a diverse fiale di Triptocaina vuote mentre muore di overdose.
  • Dimissioni - Norman, deluso della sua incapacità di trovare l'assassino, nonostante la sopravvivenza di Shaun, si dimette dal FBI. Anche se gli viene offerto di tenere con se gli occhiali speciali ARI, si rifiuta, affermando che il dispositivo "non gli servirà laddove andrà". Non si sa cosa in futuro a Norman Jayden accadrà dopo le dimissioni dall'FBI.
  • Epilogo: Caso chiuso - Norman sarà salutato come un eroe per il salvataggio di Shaun Mars. A seconda dell'uso del giocatore di Triptocaina per tutta la partita, Norman può essere visto assumere delle fiale di triptocaina nel gabinetto e/o avere allucinazioni di carri armati digitali piccoli che si preparano a sparare su di lui, dimostrando che l'ARI può avergli causato dei danni permanenti al suo cervello.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale